BALI – Le spiagge più belle di Gili Trawangan

3 commenti

In un angolo di Indonesia, le piccole Isole Gili si stanno affermando sempre più per la bellezza delle loro spiagge e i ritmi calmi e rilassati senza tuttavia rinunciare ad una vivace nightlife. Queste caratteristiche le portano ad essere in contrasto con la vicina Bali, da cui i turisti fuggono in cerca di un po’ di tranquillità. Complice il passaparola, nell’era dei social e dei travel blogger, negli ultimi anni il turismo è letteralmente esploso, ma molti sono ancora i viaggiatori che qui sono soltanto di passaggio. In questo articolo vogliamo accompagnarvi in un tour virtuale alla scoperta delle bellissime spiagge di Gili Trawangan, per darvi più di un’ottima ragione per fermarvi qualche giorno, affinché le Gili non siano soltanto una piccola parentesi del vostro viaggio a Bali

Read in english  click here

Come punto di partenza del nostro tour abbiamo scelto la spiaggia di fronte al nostro hotel, poi man mano ci siamo spostati lungo l’isola (a piedi o in bicicletta) fermandoci per una sosta (e un bagno) nelle spiagge che ci hanno colpito di più. Non sappiamo se queste spiagge hanno un nome, quindi ci limiteremo ad indicarle con un segnalino rosso sulla mappa.

Un consiglio che vi diamo è quello di munirvi di scarpette da mare, perché le rive sono piene di frammenti di coralli e in alcuni punti i bassi fondali ne sono completamente ricoperti; in alcune spiagge non potrete fare a meno di camminare su questi basamenti di corallo e roccia per accedere al mare e questo è tanto più accentuato quanto la marea è bassa.

Ecco la nostra mappa:

mappa_spiagge2

Una circostanza fortunata è stata quella di scoprire di persona che la spiaggia del nostro hotel si trovava esattamente in corrispondenza del “turtle point” dell’isola. Facendo snorkeling a pochissimi passi dalla riva (qui infatti l’accesso al mare è un po’ meno graduale rispetto ad altri punti dell’isola) ci si può imbattere in numerosi esemplari di bellissime tartarughe marine. Vi lasciamo un piccolo video di quella che è stata la nostra esperienza con queste affascinanti e pacifiche creature.

Vi raccomandiamo di non dimenticare le pinne perché qui le correnti sono un po’ più forti e potreste far fatica a seguire gli spostamenti delle tartarughe a nuoto. Se deciderete di affidarvi ad uno snorkeling tour organizzato, sicuramente questa parte dell’isola sarà una delle tappe previste. In corrispondenza del turtle point indicato sulla mappa, la spiaggia appare così:

003_15.05.2018_gili_14

Spostandosi sul lungomare, il paesaggio rimane pressoché invariato fino a quando si raggiunge la zona del porto (in corrispondenza del primo dei nostri 3 segnalini con la dicitura “Beach”): qui le sfumature del mare si fanno più intense e i contrasti sono così accentuati che non potrete fare a meno di fare un tuffo in queste acque meravigliose. Delle boe delimitano le aree destinate ai bagnanti preservandole dal passaggio delle imbarcazioni. Evitate questa zona negli orari di arrivo delle navi veloci da Bali, ossia intorno alle 11-12 e alle 15-16, in modo da non imbattervi nel trambusto generato dal viavia di mezzi e persone. In alternativa fermatevi nel tratto di spiaggia immediatamente prima l’inizio del porto, ossia subito dopo l’Egoiste Beach Restaurant, punto in cui è stata scattata la nostra foto:

004_30.05.2018_gili_5b

Continuando a camminare, una volta superato il porto, lo scenario cambia e i colori si fanno più tenui. Qui ricominciano a trovare posto gli stabilimenti dei grandi hotel, il mare è più calmo, le spiagge più piatte e l’acqua più limpida. Potreste fermarvi per un drink in riva al mare ad ammirare la bellezza di questo tratto. Stiamo parlando delle spiagge che si trovano di fronte al Natya Hotel, Vila Ombak Hotel e al bellissimo Pearl of Trawangan con le sue capanne di bamboo e il suo scenografico ristorante. Siamo in corrispondenza del nostro secondo segnalino “Beach”; di seguito una piccola carrellata di immagini:

004_30.05.2018_gili_7

004_30.05.2018_gili_6b

004_30.05.2018_gili_9

004_30.05.2018_gili_13

Proseguendo verso la zona meridionale dell’isola (terzo segnalino “Beach”), lo scenario cambia nuovamente e ci si imbatte in una spiaggia bianchissima in cui per decine di metri dalla riva si cammina su un basamento fatto di rocce e frammenti di coralli bianchi. Qui le acque sono molto tranquille perché le onde si attenuano a grande distanza dalla riva e tra una roccia e l’altra si creano delle piccole piscine naturali che affiorano nel momento di bassa marea.

004_30.05.2018_gili_1

Una cosa che abbiamo notato è che qui la marea gioca davvero un ruolo fondamentale: la spiaggia può cambiare molto nel suo aspetto a seconda che la si visiti al mattino o al pomeriggio, in un giorno sereno piuttosto che ventoso. Nell’immagine sottostante infatti potete notare come la stessa spiaggia è cambiata in un momento di bassissima marea.

004_30.05.2018_gili_10

La giornata giunge al termine ed è il momento di spostarsi dalla parte opposta dell’isola per godere dello spettacolo del tramonto in riva al mare. I locali in cui sedersi a bere un drink nell’attesa sono tantissimi, ma in alternativa si può camminare sul bagnasciuga, stendere un telo sulla sabbia o perfino fare un giro a cavallo. Questo lato dell’isola è caratterizzato dalle pittoresche altalene nell’acqua: quando la marea è alta si oscilla sfiorando le onde del mare, quando invece è bassa bisogna letteralmente arrampicarsi sui pali che affiorano dal fondo sabbioso…inutile dire che sono perennemente prese d’assalto per scattare romantiche foto ricordo. Famosissima è quella con la scritta Pandawa, dal nome dello stabilimento (e beach resort) in cui si trova.

004_30.05.2018_gili_14

004_30.05.2018_gili_11

Un piccolo video in timelapse renderà meglio l’idea del perché venire al “sunset point” ad assistere al tramonto.

Dopo avervi parlato in modo del tutto generale delle Gili e di come raggiungerle facilmente da Bali (troverete tutte le informazioni cliccando qui), abbiamo ritenuto doveroso dedicare un articolo esclusivamente alle loro spiagge e alle loro acque turchesi. In particolare, ci siamo concentrati su Gili Trawangan, la principale delle 3 isole, che oltre ad essere la più grande è anche la più vivace. Dopo questo piccolo tour multimediale, speriamo di avervi fatto venir voglia di trascorrere qualche giorno di vacanza in questa piccola prodigiosa isoletta indonesiana, in cui si respira un clima di grande serenità.

A presto

Inside 360

3 comments on “BALI – Le spiagge più belle di Gili Trawangan”

    1. Ti ringraziamo per il tuo feedback positivo sull’articolo, crediamo che la cosa migliore sia riuscire a far vedere il piu possibile ed informare al meglio chi decide di leggerci. Ci auguriamo di ritrovarti sulle nostre pagine! Alla prossima.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.