NUOVA CALEDONIA – Una giornata all’Isola del Faro Amedeo

4 commenti

La laguna della Nuova Caledonia è la prima al mondo per estensione e bellezza, quindi in una vacanza in questo angolo di mondo non possono mancare le escursioni alle isole. Le combinazioni possibili sono tante, si possono programmare dei tour in catamarano che prevedano più tappe o ci si può focalizzare su una singola isola e passarvi l’intera giornata, come nel caso dell’Isola del Faro Amedeo (o Pharé Amédée in francese). Facciamo una piccola premessa. Non siamo amanti dei viaggi organizzati e delle gite create su misura per i turisti, ci piace girare e visitare i posti senza vincoli e lontano dai gruppi di persone, ma in questo caso, vista la difficoltà a reperire un trasferimento autonomo per l’isola, abbiamo deciso di unirci all’uscita gestita dalla Mary D Entrerprises. Volete sapere come è andata? Continuate a leggere il nostro articolo e ve lo sveleremo.

Read in english ⇒ click here

La Mary D prevede 1 escursione settimanale all’isola, che si tiene di domenica (o almeno questo è quel che accade ad agosto, culmine dei mesi invernali), ma nonostante questo dispone di navi molto capienti, quindi è difficile che non si riesca a partecipare a causa di un sold out.

nuovacaledonia_faroamedee_03

nuovacaledonia_faroamedee_02

La giornata inizia con il pick-up all’hotel da parte di una delle loro navette e si viene condotti al porto nella Baie de la Moselle, dove è attraccata la nave. Una volta saliti a bordo vengono distribuiti il programma della giornata in più lingue e i braccialetti  colorati allo scopo di smistare i gruppi sull’isola e suddividere in modo equo le persone tra le varie attività. Ovviamente non siete obbligati a partecipare a tutte le iniziative, potreste anche scegliere di passare la giornata sdraiati al sole o a fare snorkeling e nessuno verrà a disturbarvi. Gli ospiti della Mary D infatti troveranno ombrelloni, sdraio e lettini a disposizione sulla spiaggia, che potranno essere utilizzati liberamente.

nuovacaledonia_faroamedee_06

Come prima cosa vogliamo mostrarvi perché questa piccola isola disabitata sita a 24 km da Nouméa merita una visita e poi vi racconteremo il perché val la pena affidarsi all’escursione organizzata della Mary D.

Vediamo più nel dettaglio che cosa si può vedere e fare all’isola del Faro Amedeo.

La laguna

L’isola di per sé è molto piccola, appena 400 metri di lunghezza e 270 di larghezza, quindi non è lei l’attrattiva principale per cui si viene qui, piuttosto per le acque turchesi e la barriera corallina che la circondano. E’ possibile infatti avvistare una gran quantità di specie di pesci e piante acquatiche e tantissime sono le tartarughe marine che nuotano indisturbate. Questo è possibile grazie al divieto di pesca che è stato introdotto in questa parte della laguna, in cui è stata istituita anche una speciale riserva marina. Nel 2009 l’Isola del Faro Amedeo e la laguna circostante sono state inserite a pieno diritto nel patrimonio UNESCO.

nuovacaledonia_faroamedee_16

nuovacaledonia_faroamedee_14

Il faro

L’isola deve il suo nome all’imponente struttura che svetta tra la vegetazione. La costruzione del faro risale al 1862, anno in cui Mr. Rigolet, uno degli ingegneri che aveva lavorato alla realizzazione della Torre Eiffel iniziò a dedicarsi al progetto. Un dettaglio curioso è che il faro venne progettato e costruito interamente in Francia, poi venne disassemblato e trasferito in Nuova Caledonia. Lo scopo era quello di evitare i naufragi delle imbarcazioni che entravano a Nouméa.

nuovacaledonia_faroamedee_11

La prima accensione del faro avvenne il 15 novembre 1865 e da allora illumina il passaggio di Boulari, uno dei soli 3 passaggi naturali attraverso la barriera corallina. Il faro, realizzato interamente in metallo, è alto 56 metri (il che lo rende uno dei più alti al mondo) e la sommità può essere raggiunta salendo i 247 gradini della scala a chiocciola interna, rigorosamente scalzi. La vista dalla sommità è notevole e ripaga il piccolo sforzo.

nuovacaledonia_faroamedee_10

nuovacaledonia_faroamedee_15

Il tricot rayé

Dopo il faro, l’isola è famosa per un’altra bizzarra caratteristica: è l’habitat ideale di un piccolo, affabile ospite autoctono, il tricot rayé (dal francese letteralmente “maglia a righe”), un grazioso serpentello ad anelli. Potrete incontrarlo prevalentemente in 3 colorazioni: nero e bianco, nero e bronzo/oro, nero e azzurro (più difficile da avvistare perché notturno).

nuovacaledonia_faroamedee_09

Nonostante si tratti di una delle specie più velenose al mondo, le dimensioni e la conformazione della sua testa lo rendono pressoché innocuo per la maggior parte delle creature terrestri: la sua mascella e i denti si sono sviluppati per permettergli di cacciare agilmente pesci anguilliformi e murene, che sono le sue prede preferite. In acqua trascorre la maggior parte della sua giornata e torna sulla terraferma soltanto per riposare. Al mattino presto è difficile da scovare perché è rintanato nei buchi del terreno, nei tronchi degli alberi o sotto al mattonato, ma appena la temperatura sarà più mite dovrete fare attenzione a dove metterete i piedi perché ne troverete praticamente ovunque. Se stenderete un telo sulla sabbia per prendere il sole o fare un pisolino vi converrà avere sempre qualcuno vigile nei paraggi perché se vi troverete sulla sua strada potrebbe “scavalcarvi” senza troppi scrupoli durante la sua corsa verso il mare. Benché abbia un’indole pacifica e non sia pericoloso, è sempre consigliato prestare prudenza ed evitare di toccarlo e afferrarlo, nonostante gli isolani lo facciano.

nuovacaledonia_faroamedee_08

L’ufficio postale più piccolo del mondo

E’ composto da una sola cassetta per le lettere e rappresenta il più piccolo “ufficio postale” al mondo. Al piccolo negozio di souvenir potrete acquistare il francobollo speciale con l’effige del faro e apporre il vostro timbro prima di spedire la vostra cartolina.

nuovacaledonia_faroamedee_13

La barca con il fondo trasparente

Nelle giornate invernali più nuvolose, in cui le temperature fresche fanno passar la voglia di immergersi e praticare lo snorkeling può essere utile sfruttare questo servizio per dare un’occhiata ai fondali della laguna. Il giro dura all’incirca 30 minuti e si fa a piccoli gruppi (a seconda del colore del bracciale indossato). Durante il tour, attraverso appositi condotti, verrà rilasciato il cibo che attirerà una gran quantità di pesci attorno e sotto alla barca. Oltre ai pesci si riusciranno a vedere da vicino anche le moltissime tartarughe marine che nuotano nella laguna.

Il pranzo e l’esibizione di danze locali

E’ un’attività riservata esclusivamente agli ospiti della Mary D. In un’area adibita alla ristorazione troverete infatti una serie di tavoli apparecchiati sui quali consumare il ricco pranzo a buffet con specialità locali e internazionali (pietanze a base di riso al cocco e noodles, pesce e carne, insalate).

nuovacaledonia_faroamedee_12

Il pasto sarà accompagnato dallo spettacolo di musica dello staff e dalle danze del Sud Pacifico eseguite da bellissime ragazze melanesiane (per i più timidi, attenti a non sedervi troppo a ridosso dell’area di esibizione se non volete essere trascinati e coinvolti nei balli). Le danzatrici si alterneranno e si cambieranno in continuazione di abito, impugneranno strumenti e accessori diversi per rendere l’esibizione molto dinamica, colorata e originale. Al termine del pranzo saranno offerti caffè e tè con accompagnamento di biscotti nell’unico baretto dell’isola.

nuovacaledonia_faroamedee_04

nuovacaledonia_faroamedee_07

Per gli ospiti della Mary D tutto è già incluso nel prezzo: il biglietto d’ingresso al faro (del valore di 300 XPF), il giro in barca, il tour guidato (facoltativo) dell’isola, il pranzo, lo spettacolo di danza, l’uso degli ombrelloni e dei lettini sulla spiaggia. In più sono previste una serie di dimostrazioni sugli usi e costumi locali, ad esempio sulle tecniche per arrampicarsi su una palma o per aprire una noce di cocco. Le uniche cose a pagamento saranno gli eventuali acquisti nel negozietto di souvenir e il noleggio di tavole e pagaie per praticare sport acquatici.

Insomma, una giornata organizzata fin nei minimi dettagli, con molti spunti per l’intrattenimento degli ospiti ma che lascia anche molto tempo a disposizione per girare l’isola, nuotare nella laguna e prendere il sole (facendo attenzione ai serpentelli!!). Il rientro a Nouméa è previsto per le 16:30, dove vi attenderanno le navette per ricondurvi ai rispettivi hotel. Anche se può sembrare presto, ricordatevi che qui le giornate sono molto corte ad agosto, è pieno inverno ed è l’ora in cui il sole inizia a tramontare e in cui cessano la maggior parte delle attività e dei servizi.

nuovacaledonia_faroamedee_05

Dopo tutto quello che vi abbiamo raccontato e mostrato sarete ormai curiosi di conoscere il costo di questa giornata: ebbene abbiamo pagato 14.000 XPF a persona che corrisponde a circa 120€, non è affatto poco ma è il giusto per tutti i servizi e le attenzioni riservate dalla Mary D, paragonato a quel che è il costo della vita in Nuova Caledonia. L’uscita organizzata indubbiamente ci ha lasciato un bellissimo e felice ricordo, la positività trasmessa dallo staff ha contribuito a dare quel pizzico di magia in più a questo posto fantastico. Se non vi abbiamo del tutto convinto e pensate di non voler spendere tutti questi soldi, piuttosto trovate un modo alternativo per raggiungere l’isola ma non rinunciate alla visita perché è un luogo davvero incantevole e irreale, è assolutamente la miglior escursione che si possa fare nei dintorni di Nouméa.

A presto

Inside-360

Potrebbe interessarti anche:

4 comments on “NUOVA CALEDONIA – Una giornata all’Isola del Faro Amedeo”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.