ALSAZIA – Itinerario di un giorno tra Strasburgo e Obernai

No comments

Sebbene l’Alsazia vi abbia attratti con i suoi villaggi fiabeschi, i suoi vigneti in cui si producono vini pregiati, le sue numerose rovine di castelli medievali, le bontà da gustare nelle sue winstub, una visita alla sua “capitale” è doverosa. Quindi rivedete i vostri programmi e trovate un giorno per inserire l’itinerario che vi proponiamo in questo articolo, che include la visita del centro di Strasburgo e la vicina cittadina di Obernai. Continuate a leggere per scoprire le tappe imperdibili di questa passeggiata.

Strasburgo

strasburgo_map_def3

La nostra visita di Strasburgo parte necessariamente dalla Grand Île (o Isola Grande, patrimonio UNESCO dal 1988), ossia l’area delineata dal fiume Ill su cui si sviluppa tutto il centro storico della città. Di seguito vi elenchiamo i principali punti di interesse da toccare nel vostro itinerario.

alsazia_strasburgo_11

Cathédrale Notre-Dame de Strasbourg (Cattedrale di Nostra Signora di Strasburgo)

La straordinaria Cattedrale di Notre Dame di Strasburgo è il simbolo della città nonché la più antica cattedrale gotica del mondo. Si tratta di una costruzione imponente, che spunta prepotentemente tra i tetti delle case a graticcio del centro storico.

alsazia_strasburgo_04

Sembra sia il risultato di un’opera colossale rimasta incompiuta, iniziata nel 1015 sui resti di un tempio dedicato ad Ercole. Infatti presenta una sola guglia (da progetto dovevano essere due), ma la sua altezza di 142 m le ha fatto conquistare e mantenere per secoli il titolo di edificio più alto del mondo (molti concorrenti sono crollati nel corso della storia, lei invece è ancora qui). Gli esterni sono maestosi e slanciati, degni di una cartolina, mentre l’interno più sobrio e perfettamente in linea con lo stile gotico si distingue per la presenza dell’orologio astronomico, che ogni giorno alle 12.30 si anima. (Ingresso: gratuito; visita all’orologio astronomico: 3€info).

alsazia_strasburgo_05

Musée de l’Œuvre Notre-Dame (Museo dell’Opera di Nostra Signora)

Ai piedi della Cattedrale di Notre-Dame troviamo l’omonimo Museo dell’Opera, situato all’interno dell’edificio della Fondation de l’Œuvre Notre-Dame, ossia l’ente che si occupa della manutenzione della cattedrale. Al suo interno si trovano bellissime collezioni d’arte medievale e rinascimentale di Strasburgo e della regione dell’alto Reno: elementi architettonici e vetrate provenienti dalla cattedrale e dalle altre chiese, mappe d’epoca, dipinti e opere d’arte. (Ingresso: 6.5€ info)

Palais Rohan (Palazzo Rohan)

Subito accanto al Museo dell’Opera di Notre Dame, sorge sontuoso il Palais Rohan. In passato è stata una dimora regale appartenuta ai cardinali della famiglia Rohan, oggi ospita diversi musei che permettono di ammirarne gli appartamenti e le sale di rappresentanza:

  • il Musée Archéologique (Museo Archeologico), ripercorre la storia dell’Alsazia dalla preistoria all’età moderna (Ingresso: 6.5€info);
  • il Musée des Beaux-Arts (Museo delle Belle Arti), vanta una ricca collezione di opere di altissimo pregio (Botticelli, Giotto, Raffaello, Goya, etc…), è un vero e proprio gioiello per gli appassionati d’arte di tutto il mondo (Ingresso: 6.5€info);
  • il Musée des Arts décoratifs (Museo delle Arti Decorative), espone una gran quantità di oggetti di valore appartenuti alla ricca famiglia, quali mobili, vasellame, gioielli (Ingresso: 6.5€info).

Se non siete interessati alla visita dei musei, l’edificio merita sicuramente una foto!

Man mano che passeggiate verso l’estremità opposta della Grand Île, prestate attenzione all’ampia piazza antistante la cattedrale, ammirate le case a graticcio del centro, sbirciate nelle vetrine dei negozi e delle patisserie.

alsazia_strasburgo_06

Place Kléber (Piazza Kléber)

Rappresenta la più importante piazza del centro di Strasburgo, punto di incontro per celebrare i principali eventi che riguardano la città. Il nome attuale è dovuto alla statua del generale di Strasburgo Jean-Baptiste Kléber, installata nel 1838 sulla piazza e che ne indicava il punto di sepoltura. Ammirate i bellissimi palazzi che circondano la piazza, le fontane, i negozi di lusso e i locali molto frequentati.

Petite France (Piccola Francia)

La Petite France è la parte più pittoresca di Strasburgo, quella delle caratteristiche case a graticcio e delle botteghe artigiane, quella che vi ricorderà più di tutti che vi trovate in Alsazia.

alsazia_strasburgo_09

alsazia_strasburgo_10

Un tempo qui vivevano conciatori, pescatori e mugnai per la grande abbondanza di acqua nelle vicinanze. Passeggiate tra le sue viuzze senza un percorso ben definito fino a raggiungere la confluenza dei due rami del fiume Ill, dove troverete altre due importanti attrazioni: i Ponti Coperti e la Diga Vauban.

alsazia_strasburgo_07

alsazia_strasburgo_08

Ponts Couverts (Ponti coperti)

Alla confluenza dei canali che attraversano la Petite France, potrete ammirare i 3 ponti coperti, che un tempo fungevano da struttura difensiva della città. Essi collegavano tra di loro 4 massicce torri ed erano fortificati da un tetto di legno, andato perduto nel corso degli anni. Nel 1928 sono stati classificati monumento storico.

alsazia_strasburgo_01

alsazia_strasburgo_02

Barrage Vauban (Diga Vauban)

A monte dei ponti coperti si trova invece la diga Vauban, eretta nel 1960 allo scopo di difendere la città, prendendo così il posto dei ponti coperti. La sua funzione era quella di far innalzare il livello delle acque del fiume Ill per inondare le terre a Sud della città, bloccando l’avanzata dei nemici. Vi consigliamo di salire in cima alla diga per ammirare la Petite France e i ponti coperti dalla splendida terrazza panoramica. Nel 1971 è stato dichiarato monumento storico (Ingresso: gratuito).

alsazia_strasburgo_03

Parlamento Europeo

Se avete voglia di un pizzico di modernità, potreste uscire dal centro storico della città per visitare (solo dall’esterno) l’edificio del Parlamento Europeo che ha sede proprio a Strasburgo ed è grazie a questo che la città è stata insignita del titolo di “capitale d’Europa” (insieme a Bruxelles e Lussemburgo). La struttura circolare dalle forme decise e il rivestimento in vetro merita almeno una foto, mentre per chi volesse approfondire, vengono organizzate visite guidate per gruppi, da prenotare direttamente sul sito del parlamento con un congruo anticipo. A poca distanza, troverete il Palazzo del Consiglio d’Europa (Palazzo d’Europa) e la Corte europea dei diritti umani.

Se non amate camminare e volete vedere di tutto un po’ standovene comodamente seduti, valutate la possibilità di visitare Strasburgo dall’acqua, con un giro in battello lungo l’Ill (info).

Ora prendete la macchina e con un viaggio di mezz’oretta (circa 30 km) raggiungete Obernai per proseguire la visita.

Obernai

Lasciate la macchina gratuitamente al Parking des Remparts e avventuratevi a piedi nelle strade del centro.

alsazia_obernai_1

Dirigetevi verso l’ampia piazza centrale (Place du Marché) per ammirare la maggior parte dei punti di interesse:

  • la Fontaine Sainte Odile, una fontana a pianta esagonale del 1904, è un tributo al patrono dell’Alsazia;alsazia_obernai_3
  • il Beffroi, un edificio che fungeva da torre di avvistamento e allo stesso tempo da campanile della vicina cappella della Vergine (anche se rispetto a questa è enormemente sproporzionato);
  • l’Hôtel de ville d’Obernai (il Municipio), l’edificio arancione accanto alla torre Beffroi;alsazia_obernai_2
  • l’Ancienne halle aux blés, il vecchio mercato coperto risalente al 1554, un tempo vi si trovavano le macellerie;
  • le Maisons anciennes, le vecchie case a graticcio che si affacciano sulla Place du Marché e in particolare su Rue du Marché, Place de l’Étoile e Ruelle des Juifs, che con le loro colorazioni che vanno dal giallo al rosso conferiscono alle strade una luce molto particolare;alsazia_obernai_6 alsazia_obernai_5 alsazia_obernai_4
  • la Place du Marché (Piazza del Mercato) stessa, in cui dal 1301 ogni giovedì mattina si tiene il mercato.alsazia_obernai_7

Visitate poi la Eglise Saints-Pierre-et-Paul (chiesa neogotica dei Santi Pietro e Paolo), il Puits à Six Seaux (pozzo a sei secchi), passeggiate tra le vie del centro e percorrete la cinta muraria interna (un itinerario che conta circa 20 torri e 4 porte). Subito fuori dal centro abitato (circa 15 km) può essere di interesse il Mont Saint Odile su cui sorgono l’abbazia omonima e quella di Hohenbourg, con una vista a 360° sulle campagne circostanti.

Ma perché visitare Obernai abbinata a Strasburgo? Primo perché è vicina a Strasburgo. Secondo perché il suo stile è più vicino a quello di una cittadina vivace e trafficata piuttosto che a quello di un tranquillo villaggio agricolo.

Un tour vario e avvincente, che parte dalla Grand Ile di Strasburgo, segue il corso del fiume Ill, passa per gli edifici futuristici del Parlamento europeo e termina tra le strade acciottolate di Obernai. In tutto ciò speriamo che abbiate trovato il tempo per una pausa golosa in una delle ottime patisserie francesi.

A presto

Inside-360

 

Rispondi