SVIZZERA – Lo spettacolo del foliage sulla strada per Saint Moritz

No comments

C’è chi sostiene che l’autunno sia una seconda primavera, chi invece lo associa con malinconia alla fine dell’estate e delle vacanze. Indipendentemente da quale sia la situazione in cui vi rispecchiate di più, la verità è che alcuni spettacoli della natura possono essere goduti soltanto in questa stagione. In questo contesto, sono le regioni montuose ad avere la meglio e chi più della Svizzera può regalare vedute mozzafiato?! A pochi passi dall’Italia, sulla strada per St. Moritz ci siamo imbattuti in uno spettacolo completamente inaspettato, che ci ha costretti a fermare la macchina per scattare foto incredibili. Scorrete l’articolo per scoprirle!

Read in english ⇒ click here

swizzera_mappa

Siamo in macchina, direzione Saint Moritz. Una dopo l’altra divoriamo le curve della strada che attraversa la Valle Engadina, nella Svizzera sud-orientale. La valle è solcata dal fiume Inn, che costeggiamo e che osserviamo dar vita uno dopo l’altro al lago di Sils, al lago di Silvaplana e al lago di St. Moritz. In questa regione i pendii montuosi sono ricoperti da folti boschi di larici, un tipo di conifera a foglie aghiformi originaria delle zone alpine dell’Europa. Differentemente dalle altre conifere, il larice ha la particolarità di perdere le foglie in inverno. Prima di arrivare a questa fase tutto il suo fogliame si tinge progressivamente di un color rame-oro. Il culmine di questa colorazione viene raggiunto tra fine ottobre e inizio novembre ed è proprio in questo momento che regala degli scenari da libro delle fiabe. Man mano che ci addentriamo nella valle, si intravedono sempre più larici ai lati della strada che regalano meravigliosi contrasti con il resto della vegetazione.

svizzera_foliage_16

Fino a che, aggirando il promontorio centrale del lago di Sils, che in quel punto crea una piccola strozzatura con la sponda opposta, ecco che entriamo in un paesaggio talmente incredibile da stentare a credere che sia vero: il lago è completamente avvolto in una cornice di larici pigmentati di color rame, è impressionante!!! Provvidenzialmente ci imbattiamo subito in un ampio spiazzo, che sembra quasi sia stato messo lì per assecondare le soste dei viandanti a caccia di scorci da cartolina.

svizzera_foliage_03

svizzera_foliage_04

svizzera_foliage_13

Ci fermiamo il tanto che basta per riempircene gli occhi e la scheda della reflex e poi ripartiamo. Ma da lì è un continuo stop and go in altre piazzole, altri parcheggi, altre vie secondarie fino a Saint Moritz. Anche nella città gli scorci impreziositi dal color oro dei larici non sono di certo mancati, ma ve li mostreremo nell’articolo dedicato a Saint Moritz.

svizzera_foliage_05

svizzera_foliage_07

svizzera_foliage_08

svizzera_foliage_06

Se avete in mente di fare una gita autunnale in giornata o un weekend in una delle località svizzere o semplicemente per chi volesse approfondire la tematica del foliage, vi segnaliamo il sito dell’ente del turismo svizzero. Scorrendo la pagina potrete infatti trovare la mappa interattiva dello stato attuale di colorazione dei boschi e le indicazioni delle settimane di picco del foliage regione per regione:

svizzera_foliage_01

svizzera_foliage_02

Vi accorgerete che il momento di culmine del foliage va da metà ottobre fino a inizio novembre. Appuntatevelo nell’agenda e riproponetevi di organizzare ogni anno un viaggio a tema foliage in alcune tra le località più belle d’Europa.

Non eravamo partiti con l’idea di raccogliere materiale per proporvi un articolo sul foliage. Siamo stati colti di sorpresa. Ma come potevamo non condividere con voi questa meraviglia? Quando si cercano informazioni sul foliage in Svizzera si trovano principalmente rimandi alla famosa ferrovia Vigezzina-Centovalli, conosciuta per il “trenino del foliage”, che percorre la tratta Domodossola-Locarno. Tuttavia, accaparrarsi un biglietto al weekend nelle settimane di picco non è sempre facile. Esistono quindi altri itinerari incantevoli che possono essere percorsi autonomamente in auto, oggi ve ne abbiamo raccontato uno. Speriamo di avervi fornito buoni spunti per le vostre prossime uscite autunnali.

A presto

Inside-360 

Rispondi